Google+ Badge

mercoledì 11 gennaio 2017

bird houses 



Anche se in ritardo il freddo é arrivato e si fa sentire eccome. Vento gelido e piante gelate. Il paesaggio sembra immobile ma in realtà il movimento c'é, sotto e sopra la terra. Almeno nel mio giardino! Le talpe sono instancabili, e ci danno dentro scavando a più non posso. Sul prato spuntano come funghi montagnette di terra qui e là, che insieme ai solchi lasciati dai cinghiali  - sistemati alla bell'e meglio con il rastrello - hanno trasformato un prato campagnolo in un incolto suburbano! Gli uccellini volano su e giù cercando disperatamente di rubare cibo e acqua dalle ciotole dei gatti, sfidando incuranti il pericolo delle zampe in agguato. Per sfamarli con cibo idoneo basta poco, così in attesa di una mangiatoia dedicata ho lasciato in punti riparati dalla pioggia e dai felini, dei miscugli di semi graditi ai "granivori" (fringuello, cardellino, passeri, cinciallegra, ciuffolotto), e qualche pezzettino di frutta (mela, pera, banana) per i voracissimi merli e per i pettirossi. Per quelli  che si nutrono di insetti (merlo, pettirosso, picchio, cince ecc) qualche pezzetto di formaggio, e avanzi di carne sfilacciata e palline di grasso di prosciutto. I semi piacciono a tutti. Si trovano mix pronti nei negozi per animali ma se in casa avete semi di girasole, miglio, lino, noci e nocciole potete esser certi di accontentare un po tutti. Non va dimenticata l'acqua in grado da sola di attirare in giardino gli uccellini che la gradiscono moltissimo in special modo se non piove, sia per sfamarsi che per le pulizie anche a basse temperature.
Per questo motivo ho deciso che dopo la cuccia ai gatti costruirò mangiatoie e nidi per gli uccellini che hanno scelto di frequentare il mio giardino. Ma non é necessario vivere in campagna per dare ospitalità. In città é ancora più complicato trovare posti riparati ed accoglienti in cui fermarsi a nidificare.
Così ho fatto un giro in rete per trovare ispirazione ed ho raccolto qualche esempio di bird-house. Il materiale abbonda. Mangiatoie e nidi per tutti i gusti. Si trovano nidi fai-da-te con materiali di recupero, alcuni piuttosto spiritosi. E progetti firmati da designer, architetti e artisti, alcuni acquistabili in rete. Nidi sofisticatissimi nelle forme e nei materiali. Nidi che sono il risultato di studi sull'habitat dei volatili nelle aree urbanizzate. Nidi che sono veri e propri condomini cittadini che possono ospitare taglie piccole e grandi. Qualche modello sembra pensato per i super attici cittadini da tanto sono sofisticati e chic.
Se invece come me amate il fa-da-te (sono graditi foto e progetti dei vostri nidi), abbiate cura di posizionare il nido in alto (circa 1.80-2.00 m da terra) possibilmente vicino a siepi o cespugli dove gli uccellini possano ritrovare riparo nel caso si sentano minacciati. Il nido deve essere buio, sicuro - i piccoli devono essere al riparo da cadute - riparato dalla pioggia e dal vento, e ispezionabile. Per poterlo pulire una volta abbandonato.
Che dire. Originali lo sono tutti. A voi la scelta.

I designer

london fieldworks
spontaneous city in the tree of heaven
















gitta gscwendtner














aroon
bird nesting brick















all lovely stuff
The Bird sNest Box


















nextbox
JAM furniture












chad wright
attic














klaas kuiken
rooftile birdhouse




















frederik roijé
holy homes




















e per finire due siti per mangiatoie e nidi

bird next boxes















wildlifegarden